Passa al contenuto principale
Topic: [Progetto Sviluppo] Struttura della giornata (Letto 950 volte) Topic precedente - Topic seguente
0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

[Progetto Sviluppo] Struttura della giornata

STRUTTURARE LA GIORNATA A SCUOLA
Strutturare significa organizzare in modo preciso e dettagliato le attività ed i materiali da proporre, gli spazi di lavoro ed i tempi di esecuzione e riposo. Questo è essenziale e molto importante per i bambini affetti da disturbo dello spettro autistico ma funziona anche per bambini con medio e grave ritardo mentale nonché, a mio parere, anche con tutta la classe.
 E per questo che ho cercato di iniziare a progettare una strutturazione che non sia solo frutto della mia mente ma piuttosto un lavoro basato dall’esperienza di una squadra anche se molti cercano esclusivamente il prodotto finito senza fare alcun sforzo.

Con questo invito vorrei unire una squadra di sarti per riuscire a creare un ricco vestito su misura per ogni situazione.
Il fine della strutturazione deve essere quello di rendere chiaro, evidente e quindi comprensibile ciò che si chiede.


Il metodo di lavoro basato sulla strutturazione permette di limitare i comportamenti problematici, che spesso derivano dall’ansia di non sapere cosa fare, come e quando farlo. Con la strutturazione si vuole cercare di superare le limitazioni comunicative e sensoriali dei bambini/ragazzi/studenti autistici e NON.

Per impostare al meglio il lavoro educativo, secondo me, la strutturazione deve rispondere a questi requisiti:
visibilità, chiarezza, essenzialità, concretezza, comprensibilità, prevedibilità ma non rigidità.

La strutturazione deve essere flessibile, cioè deve essere costruita in funzione dei bisogni e del livello di sviluppo del singolo soggetto, e deve essere idonea ad essere modificata in ogni momento.
Inoltre la strutturazione NON deve mai essere fine a se stessa, ma deve sempre rappresentare solo un mezzo per aiutare una persona che si trova in difficoltà a causa della propria impossibilità, totale o parziale, a comunicare. Infatti alla base del disturbo autistico, in particolare, ci sono un deficit di comunicazione e una cecità sociale, che si traducono in mancanza di intuizione e in una generalizzata difficoltà nell’interazione sociale.

Possibili utilizzazioni:
  • Stampa la pagina 3 o 4 o tutte e due in formato A4 e plastificale per creare un tabellone portatile e da fissare al muro. Attacca il velcro (lato morbido) al centro di ogni rettangolo per attaccare le rispettive tessere ritagliate e plastificate.
  • Stampa le pagine successive per costruire un tabellone murale più o memo grande utilizzando materiale rigido e leggero come compensato, plexiglas, polionda, policarbonato alveolare meglio a base bianca.

Qualsiasi aggiornamento sarà condiviso in una cartella di Drive e scaricabile gratuitamente. Se fai la registrazione al sito www.superscuola.com, con il tuo contributo, potrai apportare qualsiasi miglioramento suggerendo modifiche o aggiunte.
Buon lavoro a tutti.

Partner
Visita Librerira Editrice Urso Avola
 
Simple Audio Video Embedder